ITALIA ARTE


Vai ai contenuti

Menu principale:


Delia - giugno-luglio 2010

Mostre nazionali > Torino - Villa Gualino 2009-2011


FERNANDO DELIA “LA MASCHERA DELL’ESISTENZA”
Dal 16 Giugno al 31 luglio a Villa Gualino


Fernando Delia è artista e scultore completo, perchè all’abilità tecnica del mestiere difficile di plasmare la materia sa unire spirito d’osservazione e ironia. Sono molti i personaggi indagati dallo scultore nei loro tic quotidiani, nei riti e nelle pose che tradiscono emozioni, paure, malinconia, stanchezza di vivere, prosopopea e nei loro gesti, in quei volti reclinati su se stessi o altezzosi si ritrova tutta la variegata specie dell’uomo, tra mitologia, simbolo, moderna e inquieta quotidianità. Fernando Delia coglie in ogni personaggio elementi universali che rendono le sue sculture maschere del tempo in cui viviamo, tra ironia e indagine psicologica. Dalla commedia dell’arte a oggi, l’uomo diventa metafora di se stesso, immagine della spiritualità e del materialismo che trascendono spazio e tempo, fino a rendere immortali i protagonisti del suo mondo. In mostra saranno presentate una ventina di sculture in terracotta e bronzo, che evidenziano una tecnica raffinata del modellato, rapida e istintiva nel ricercare volumi e forme non solamente rispondenti al vero, ma fortemente influenzate dall’interpretazione mentale della storia che sempre accompagna le singole opere. Ne “L’inquirente”, ad esempio, il gesto accusatore, ineludibile e inappellabile, si concretizza nella tensione caricaturale dei muscoli del viso, nell’abito togato, che potrebbe però essere anche divertita ‘veste da camera’: il protagonista si atteggia a pubblico ministero o marito arrabbiato, non lo sappiamo... Possiamo solo immaginare, con la forza della fantasia, la controparte impaurita (un gatto, un cagnolino, un accusato, un figlio, una moglie...) e trovare nella forza del modellato tutta l’energica tensione della scena. Molto divertita e ironica anche “Susanna e i Vecchioni”, in cui l’artista crea una scena raccolta, osservata come dal buco della serratura, che induce ad una malinconica riflessione sulla società di oggi, spiata e svelata anche negli aspetti più intimi. Nel “Concerto dei Pulcinella” lo scultore rende arte l’idea simbolica dell’esistenza, intesa come percorso e cerchio della vita, che tutto racchiude, dal principio alla fine, in un carosello tra allegria e tristezza. Uno scultore raffinato, Fernando Delia, che fa del gusto scenico elemento essenziale del racconto, quasi una pièce teatrale di cui l’autore racconta il culmine del pathos.

Guido Folco

Villa Gualino "Fernando Delia. La maschera dell'esistenza"
Viale Settimio Severo, 63 - Torino. Orario continuato: tutti i giorni 10-19
Inaugurazione: Mercoledì 16 Giugno 2010, dalle ore 18,00


Home Page | Chi siamo | Redazione | La rivista mensile | Ufficio Stampa | Servizi per gli Artisti | Permanenza Museo MIIT | Italia Arte TV | Contattaci | Abbonamenti | Distribuzione | Collabora | Pubblicità | ILINKAMICI | Mostre in preparazione | Mostre nazionali | Premi | Mostre internazionali | Progetti - Archivi - Cataloghi generali | Libri - Cataloghi - Video | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu