ITALIA ARTE


Vai ai contenuti

Menu principale:


Eandi - maggio 2010

Mostre nazionali > Torino - Villa Gualino 2009-2011


FERNANDO EANDI“50 ANNI DI PITTURA”
8 - 30 MAGGIO 2010
VILLA GUALINO - TORINO


Villa Gualino e Italia Arte sono onorati di presentare questa mostra dedicata a Fernando Eandi, per raccontare i suoi primi 50 anni di pittura. Un privilegio che profuma di storia, perchè il suo percorso artistico e umano l’ha visto raccontare a modo suo, poetico e raffinato, una stagione irripetibile del Novecento. Era il 1960 ed Eandi si affacciava alla scena nazionale e internazionale dell’arte con una mostra, ormai storica, alla Galleria Gissi di Torino. Oggi, come allora, l’artista osserva il mondo con l’interesse del poeta, che in ogni presenza del Creato ricerca l’essenza della vita. Anche una nave di lamiera e di fumo può essere rappresentazione interiore di emozioni e sentimenti, come pure l’indagare le piccole meraviglie della natura, un fiore, un animale, o scrutare nell’esistenza di un sorriso e di uno sguardo, per ritrovare il senso dell’esistere. Eandi un romantico? Certo, ma anche molto di più, perchè nella sua visione del mondo è racchiusa tutta la modernità dell’uomo di oggi, che ricerca, nella realtà, attimi di fantasia e di sogno, di fanciullesca utopia, lottando col disincanto e la paura. In mostra saranno presentate una quarantina di opere ad olio di vario soggetto, dai famosi notturni alle figure introspettive, dalle vedute torinesi agli scorci del fiume, per ripercorrere 50 anni di pittura con la poesia e la dolcezza di una visione romantica e moderna.NOTE BIOGRAFICHE. Fernando Eandi è nato a Torino nel 1926. Ha frequentato la Scuola di Arte Decorativa presso l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, dove nell’anno 1989/90 ha svolto attività di docente. Inizia nel 1952 la sua partecipazione a importanti mostre collettive nazionali; nel 1960 inaugura la sua prima personale alla Galleria Gissi di Torino. MOSTRE PRINCIPALI.Tra le altre mostre storiche di Fernando Eandi, segnaliamo: Zurigo, Galleria Burdeke 1963, Torino, Galleria l’Approdo 1964-66, Milano, Galleria 32 1965-1967, Matera, Galleria Il Labirinto 1976-1978, Genova, Galleria Rotta 1985, Torino, Gallerie Davico 1973-1983, Stamperia del Borgo Po 1983, Chieri, Galleria Il Quadrato e Susa, Galleria Del Ponte 2001. Mostra antologiche sono state presentate in sedi istituzionali e pubbliche e private quali Palazzo Lomellini a Carmagnola 1995, Isola di San Rocco al Ponte delle Ripe a Mondovì nel 1997, Palazzo Salmatoris a Cherasco nel 2000. Molte le mostre in eventi dedicati all’incisione, tra cui la III?Biennale dell’Incisione a Cittadella nel 1979, L’Incisione del Novecento in Piemonte a Torino nel 1985, la I e II?Biennale di Grafica Alberto Martini di Oderzo nel 1988 e 1990, Premio Biella nel 1999, II?Biennale di Grafica di Campobasso nel 2002. Sue opere sono state esposte anche a Berna, Galleria Podium, Monaco di Baviera, Atelier Compti, al Museo Mànes di Praga e alla Bertrand Russel Centenary Exhibition di Londra. Nel 1992 è stato pubblicato il volume “Fernando Eandi”, Catalogo completo delle acqueforti 1958-1992 presso Franco Masoero Edizioni d’Arte, Torino. Nel 2002 è stato pubblicato il volume “Fernando Eandi”, Catalogo delle incisioni 1992-2002 Edizioni di Smens, Rivarolo Canavese. REGESTO CRITICO“...il suo recupero della poesia come mezzo di comunicazione che in questo caso, naturalmente, si fonde e misura con gli oggetti quotidiani, le frasi sommesse, il colore che si stempera sulla tela, mentre la luce investe le facciate dei palazzi veneziani nello splendore dell’alba”. “...Da questi messaggi prende corpo il suo itinerario d’essere artista in una società in costante evoluzione tecnologica, il suo recupero della poesia come mezzo di comunicazione che in questo caso, naturalmente, si fonde e misura con gli oggetti quotidiani, le frasi sommesse, il colore che si stempera sulla tela, mentre la luce investe le facciate dei palazzi veneziani nello splendore dell’alba”. (Angelo Mistrangelo)“Si può peraltro supporre che a fondamento della visionarietà di Eandi ci sia una naturale disposizione a cogliere i lucori nell’ombra e i palpiti dell’ombra della luce. E allora quell’esperienza può essere stata seducente, come soddisfacente riconoscere nella pittura mista alla scrittura il giusto mezzo per esprimere una visione magica del mondo”. “Se la pittura e la grafica riescono ad usare il modello musicale - tanto meglio senza tentarne una impossibile illustrazione - la figurazione guadagna in leggerezza, risultando meno vincolata alla dislocazione materiale. E infatti, anche quando si soffermi a descrivere, Eandi non tiene conto dei pesi e degli spessori materiali: la varietà del mondo viene restituita in forma di andamento lineare, in accezione musicale di movimento, che si sviluppa su un unico o molteplici piani”. (Pino Mantovani)“C’è un angelo - una quattrocentesca, senese presenza lignea - che vigila sui sogni di Fernando Eandi, Angelico lo stesso Eandi, in volo vicino e lontano, dove i fuochi si accendono, le colline ardono, il Rex felliniano è un’immensità di watt, i battelli sono un’arca generosa, un asilo, il laboratorio di una possibile felicità, l’usignolo occitano canta (miracoloso canto, che abbassa le montagne, favorendo così il dardo di Cupido), le donne sono fatali, perchè fatate”. (Bruno Quaranta)“Quando pensiamo alla notte, generalmente, entriamo nel buio, nel nero. Nei tuoi notturni il nero si tinge con le luci dei lampioni che tratteggiano i confini. La natura che guardi è il tuo borgo. Lo elabori, arrivi all’immaginario con dei racconti lirico-memoriali, nei quali vivono insieme realtà e ricordo, ieri e oggi. Sono felice di aver visto questi tuoi ultimi dipinti e ti auguro, come estimatore, il successo che meriti. Un abbraccio”. (Giacomo Soffiantino)“Eandi è un camminatore e, nei suoi viaggi attraverso la città, un raccoglietore di memorie:?tutto è però vissuto in esterni con la curiosità di chi scruta nel buio, con candore, all’interno delle finestre illuminate”. (Vincenzo Gatti)

Home Page | Chi siamo | Redazione | La rivista mensile | Ufficio Stampa | Servizi per gli Artisti | Permanenza Museo MIIT | Italia Arte TV | Contattaci | Abbonamenti | Distribuzione | Collabora | Pubblicità | ILINKAMICI | Mostre in preparazione | Mostre nazionali | Premi | Mostre internazionali | Progetti - Archivi - Cataloghi generali | Libri - Cataloghi - Video | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu